Dott.ssa Anna Masi

Biologa Nutrizionista - Farmacista - Naturopata

I grassi che non ingrassano

Altro importantissimo caposaldo del Metodo Wellbeing è rappresentato dagli acidi grassi mono e poli-insaturi oleico, linolenico e linoleico forniti principalmente dall’olio extravergine d’oliva ma anche dall’olio di lino e l’olio di girasole rigorosamente spremuti a freddo, i semi oleaginosi quali i semi di girasole, noci, nocciole, mandorle e il pesce azzurro. 

Questi acidi grassi, definiti non a caso essenziali, hanno proprietà antitrombotica e antiinfiammatoria principalmente dovuta al loro potere di diminuire i livelli di LDL (il cosiddetto "colesterolo cattivo") a tutto vantaggio dell’ HDL (cosiddetto colesterolo buono).
Gli acidi grassi assicurano inoltre l’assorbimento delle vitamine cosi dette liposolubili A, D, E, K oltre che avere funzioni energetica, strutturale delle membrane cellulari, antiossidante e di regolazione ormonale.
Sul sistema nervoso partecipano alla formazione di mielina, una sostanza che protegge i nervi e che consente la conduzione dell'impulso nervoso. Una carenza di acidi grassi essenziali può alterare il normale sviluppo del sistema visivo e nervoso nei neonati. Nell'adulto la loro presenza garantisce l'ottimale funzionalità del sistema nervoso centrale intervenendo nella regolazione dei riflessi e dell'umore.
Demonizzare il giusto consumo degli oli vegetali e dei semi oleaginosi quali fonti di acidi grassi essenziali è dunque quanto di più sbagliato le scorrette se non dissennate mode alimentari possono consigliare.

Col Metodo Wellbeing l’olio extravergine d’oliva utilizzato esclusivamente a crudo ai fini di assicurarsi i massimi benefici ed evitare la formazione di sostanze tossiche per il fegato e cancerogene. Anche l’olio di lino e l’olio di girasole, i semi oleaginosi quali girasole, nocciole, mandorle, lino, noci debbono trovare una rilevante collocazione giornaliera durante i vari pasti.

Spezzare i digiuni giornalieri con spuntini a base di una manciata di semi oleaginosi è un ottima regola per assicurarsi tutte le virtù nutrizionali di questi preziosi alimenti; regola da adottare da chiunque, anche e soprattutto dai soggetti in regime dimagrante poiché i semi oleaginosi non creano i pericolosi cali glicemici che inducono al consumo di dolci e perché, assieme alle altre fonti di acidi grassi sopra citate, inducono il rilascio della leptina ovvero l’ormone della sazietà.

 

NOTA! Questo sito utilizza cookies.

Accettando o continuando la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo